Polizza di tutela obbligatoria

Il  DL 28feb2021 n. 40___ ATTO COMPLETO ___, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 3 aprile 2021, stabilisce che “lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino deve possedere una assicurazione in corso di validità che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni causati a terzi. È fatto obbligo in capo al gestore delle aree sciabili attrezzate, con esclusione di quelle riservate allo sci di fondo, di mettere a disposizione degli utenti, all’atto dell’acquisto del titolo di transito, una polizza assicurativa per la responsabilità civile per danni provocati alle persone o alle cose”.

Per una tutela dei Soci solo CLUB, dopo la precedente esperienza NEGATIVA con Sci Sicuro, il CSaV ha provveduto a sottoscrivere una specifica polizza con una primaria Compagnia di Assicurazioni, RISERVATA A TUTTI I SOCI NON F.I.S.I., con le ASSICURAZIONI GENERALI Polizza-Assicurazioni-Generali web.

I massimali sono indicati nell’allegato  Certificazione RCT – CENTRO SCI AGONISTICO VENEZIANO. Non sono indicate le franchigie in quanto non presenti. La ricevuta di pagamento è disponibile Fattura quietanza polizza 923103000390

Sempre sul tema assicurativo, ricordiamo che nel decreto 3 novembre 2012 n. 296 c’è l’obbligo di assicurazione per i tesserati dilettanti. Per loro, le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate e gli enti di promozione sportiva devono stipulare l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e versare i premi. Anche sulla Gazzetta Ufficiale n . 296 del 20/12/2010 il Decreto del 03/11/2010,  è stato disposto l’obbligo dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per gli sportivi dilettanti tesserati con le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate e gli Enti di Promozione Sportiva, riconosciuti dal CONI, con la qualifica di atleta, tecnico o dirigente.

Alla luce di quanto sopra, allo scopo di tutelare i Soci, la F.I.SI. ha previsto una polizza multirischi  Capitolato-Infortuni-2020-2023e la possibilità di sottoscrivere ulteriori polizze facoltative. Per i dovuti approfondimenti, suggeriamo di consultare il sito della F.I.S.I.

Sullo stesso sito è possibile inserire le eventuali segnalazioni di sinistro.

Ricordiamo che quando si pratica una qualunque attività sportiva, è essenziale  farla in sicurezza e e rispettare le norme che la garantiscono e la disciplinano, fondamentali per poter praticare lo sport preferito con coscienza e attenzione evitando situazioni di rischio.

Nessuno  può, in tutta coscienza, pensare di essere assolutamente immune da rischi scendendo lungo una pista da sci o lungo un pendio fuoripista, con o senza assicurazione e senza l’attrezzatura adeguata.

Si pensa sempre che gli eventi capitino agli altri e spesso la polizza assicurativa è vista come un costo. Diventa però una tutela fondamentale in caso in cui lo sciatore riesca a causare involontariamente danni a persone e/o a cose.

 

2 comments

Buongiorno
non riesco a capire se l’assicurazione RC ha delle franchige (per danni a persone e cose causati nel contesto sciistico).
Potete chiarirmi questo punto?
Grazie e cordiali saluti.
Francesca Moretti

Non ci sono franchigie

Leave a reply